Aquila - Aquila (Aql)

 



 
Constellation Map, by IAU and Sky&Telescope magazine
Thumbnail image

Costellazioni confinanti:

  • Sagitta, Hercules, Ophiuchus, Serpens, Scutum, Sagittarius, Capricornus, Acquarius, Delphinus


Stelle principali :

  • α (alfa) Aql (Altair, "aquila volante"), mag. 0.77, è una stella bianca distante 16,1 a.l., una delle stelle più vicine al Sole. Ma la cosa più sorprendente è che, osservata con opportune protezioni per gli occhi, non apparirebbe tonda come il Sole, ma molto schiacciata ai poli. Come possiamo saperlo? Lo si può dedurre dall'analisi quantitativa delle righe spettrali, le quali, in base all'allargamento che mostrano, denunciano un periodo di rotazione della stella formidabile: circa 6 ore e mezza contro gli oltre 25 giorni del Sole. Ciò vuol dire che, tenuto conto del diametro di Altair (quasi 2 milioni di chilometri) un punto situato sul suo equatore si muove all'incredibile velocità di 260 km/s, superiore alla velocità del Sistema Solare attorno al centro galattico! È un dato eloquente che ci fa capire come questa stella non possa. avere un corteggio di pianeti che le orbitano attorno simile a quello a noi familiare e che comunque deve aver luogo una continua dispersione di materiale dalla zona equatoriale dove maggiore è la forza centrifuga e, di conseguenza, minore la velocità di fuga dalla superficie.
  • β (beta) Aql (Alshain), mag. 3.7, è una stella gialla distante 42 a.l.
  • γ (gamma) Aql (Tarazed), mag. 2.7, una gigante gialla distante 280 a.l.
  • δ (delta) Aql, mag. 3.4, è una stella bianca distante 52 a.l.
  • η (eta) Aql, distante 1400 a.l., è una delle variabili cefeidi più brillanti. La magnitudine varia da 4.1 a 5.3 con un periodo di 7,2 giorni.
  • ζ (Zeta) Aql (Deneb) doppia magn.3,4
  • λ (lambda) Aql azzurra magn.3,4
  • θ (theta) Aql binaria sp. azzurra magn.3,2
  • 15 Aql, distante 390 a.l., è una gigante gialla di magnitudine 5.4, con una compagna purpurea di magnitudine 7.2 facilmente visibile con un piccolo telescopio.
  • 57 AqI, distante 590 a.l., è una doppia facilmente risolubile con un piccolo telescopio, formata da una stella azzurrina di magnitudine 5.7 con una compagna di magnitudine 6.5.

Oggetti notevoli:

  • α (alfa) Aql, Altair, stella più brillante della costellazione (prima magnitudine) e dodicesima stella più brillante del cielo (la sua luminosità è nove volte quella del Sole), dista da noi solo 17 anni luce. Con la stella Vega della costellazione Lyra e la stella Deneb del Cigno, Altair forma un triangolo abbastanza evidente chiamato il Triangolo Estivo.
  • η (eta) Aql, è una stella variabile Cefeide, ovvero una stella la cui luminosità varia periodicamente di circa una magnitudine in sette giorni.
  • NGC 6709 distante circa 2500 a.l., è un ammasso aperto di forma irregolare comprendente circa 40 stelle di 9°-11° magnitudine.


Note: Le stelle sembrano descrivere due trapezi uniti lungo una base. Costellazione tipicamente estiva che occupa una posizione a ridosso della Via Lattea, proprio in corrispondenza dell'equatore celeste che la taglia in due. E' ben osservabile da entrambi gli emisferi, durante i mesi compresi fra giugno e novembre; nell'emisfero nord è una delle figure caratteristiche del cielo estivo.

Mitologia: Secondo la mitologia romana, Giove mandò l'aquila sulla terra in cerca di un nuovo coppiere che trasportasse il nettare degli dei. L'aquila incontrò il bel Ganimede, figlio del re di Troia, intento a badare al gregge reale, lo afferrò e lo portò sull'Olimpo dove divenne un favorito degli dei.




back-button

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'CHIUDI', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o qualsiasi altro tipo di interazione col sito, di fatto acconsenti all'utilizzo dei cookie To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information