Carena - Carina (Car)

 



 
Constellation Map, by IAU and Sky&Telescope magazine
Thumbnail image

Costellazioni confinanti:

  • Vela, Puppis, Pictor, Volans, Chamaeleon, Musca, Centaurus

Stelle principali :

  • α (alfa) Car (Canopo), mag. 0.72, la seconda stella più brillante del cielo, è una supergigante giallo-bianca distante 1200 a.l. Prende il nome dal pilota della flotta del re Menelao e, abbastanza appropriatamente, questa stella è ora usata come guida per la navigazione spaziale.
  • β (beta) Car (Miaplacidus), mag. 1.7, è una stella bianco-azzurra distante 85 a.l.
  • ε (epsilon) Car, mag. 1.9, è una gigante gialla distante 200 a.l.
  • η (eta) Car. distante 9000 a.l., è una particolare variabile "novoide" incorporata nella nebulosa NGC 3372. Nel passato, la luminosità di ε(eta) Carinae ha presentato delle variazioni irregolari, raggiungendo un massimo di mag. -1 neI 1843, ma si è ora stabilizzata intorno alla mag.6o 7.
  • θ (theta) Car, mag. 2.8, è una stella bianco-azzurra distante 750 a.l., al centro dell'ammasso IC 2602.
  • ι (iota) Car, mag. 2.3, è una supergigante giallo-bianca distante 820 a.l.
  • υ (upsilon) Car, distante 320 a.l., è una stella doppia con componenti bianche di mag. 3.1 e 6.0, separabili con un piccolo telescopio.
  • ρ (rho) Car è una gigante rossa di distanza incerta, che varia tra la mag.4 e 10 con un periodo di 309 giorni.
  • σ (sigma) Car è una gigante rossa, simile a ξ(ro) Car, che varia dalla mag.5 a 10 con un periodo di 150 giorni.

Oggetti notevoli:

  • IC 2602 è un brillante ammasso aperto di 30 stelle, simile alle Pleiadi, distante circa 700 a.l. Le stelle più brillanti dell'ammasso sono visibili a occhio nudo, specialmente ζ(theta) Carinae, e l'intero ammasso copre un'area pari a due volte quella della Luna piena.
  • NGC 2516 è un brillante ammasso di 100 stelle, distante 4300 a.l., visibile a occhio nudo, e copre 1° della volta celeste. Con un piccolo telescopio si può vederne la stella centrale, una gigante rossa di mag. 5. NGC 2516 contiene tre stelle doppie di mag.8 e 9, visibili con un piccolo telescopio.
  • NGC 3114 è un ammasso, visibile a occhio nudo, di circa 100 stelle, distante circa 1000 a.l. È una versione minore di NGC 2516.
  • NGC 3372 è una nebulosa diffusa, facilmente visibile come una macchia brillante della Via Lattea, che circonda la variabile irregolare ε(eta) Carinae. La nebulosa NGC 3372 copre un'area maggiore di quella della Nebulosa di Orione. Essa splende per la luce di stelle giovani nate al suo interno. Osservandola con un binocolo, si possono vedere ammassi stellari splendenti e vortici di gas luminosi alternati a zone oscure. La più famosa è la macchia scura, chiamata Buco della serratura per la sua forma caratteristica, che si staglia sullo sfondo della parte centrale, brillante, della nebulosa, vicino a ε(eta) Carinae. L'intera nebulosa si trova alla distanza di circa 9000 a.l., la stessa distanza di ε(eta) Carinae.
  • NGC 3532 distante 1700 a.l., è un brillante ammasso di 150 stelle, che copre 1° di volta celeste. È visibile a occhio nudo ed è stupendo se osservato con un binocolo.

Note: Bella costellazione del gruppo della Nave Argo, insieme alla Poppa e alla Vela

Mitologia: Questa costellazione rappresenta la carena della Nave Argo sulla quale si imbarcarono Giasone e i suoi 50 Argonauti alla ricerca del vello d'oro. Nel 1756 l'astronomo Lacaille divise la troppo estesa costellazione della Nave Argo in tre: la Carena, la Vela e la Poppa.




back-button

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'CHIUDI', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o qualsiasi altro tipo di interazione col sito, di fatto acconsenti all'utilizzo dei cookie To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information