Drago - Draco, (Dra)

 



 
Constellation Map, by IAU and Sky&Telescope magazine
Thumbnail image

Costellazioni confinanti:

  • Boötes, Hercules, Lyra, Cygnus, Cepheus, Ursa Minor, Camelopardalis, Ursa Major

Stelle principali :

  • α (alfa)Dra (Thuban), mag. 3.7. è una stella bianca distante 230 a.l. Nel 2800 a.C. era la stella polare, ma ha lasciato questo posto all'attuale Polaris per effetto della precessione.
  • β (beta)Dra (Rastaban o Alwaid), mag. 2.8, è una supergigante gialla distante 270 a.l.
  • γ (gamma) Dra (Eltanin, la testa del drago), mag. 2.2. la stella più brillante della costellazione, è una gigante arancione distante 100 a.l.
  • μ (mu)Dra (Arrakis), distante 85 a.l., è una doppia stretta con componenti entrambe di mag. 5.8 e di color crema. Per separare le due stelle, che orbitano l'una intorno all'altra con un periodo di 480 anni, è necessaria un'apertura di almeno 100 mm e un forte ingrandimento.
  • ν (nu)Dra, distante 120 a.l., è una coppia di stelle bianche di mag. 4.9, visibili anche con i più modesti telescopi, ed è considerata come una delle più belle doppie visuali.
  • ο (omicron) Dra, distante 400 a.l., è una stella gialla di mag. 4.7 con una compagna di mag. 8.2 visibile con un piccolo telescopio.
  • ψ (psi)Dra, distante 75 a.l., è una stella gialla di mag. 4.6 con una compagna gialla di mag. 5.8 visibile con un piccolo telescopio o un buon binocolo.
  • 16-17 Dra, è una coppia larga di stelle bianco-azzurre di mag.5, distanti 330 a.l., facilmente visibili con un binocolo. Con un'apertura di 60 mm e un forte ingrandimento si può vedere che una delle due stelle ha a sua volta una compagna di mag. 6.6.
  • 39 Dra, distante 170 a.l., è un altro bel sistema triplo, le cui due componenti più brillanti, di mag. 5.0 e 7.1, appaiono nei binocoli come una binaria larga gialla e blu. Con un'apertura di almeno 60 mm e un forte ingrandimento si può vedere che la stella più brillante ha una compagna di mag. 7.7.

Oggetti notevoli:

  • NGC 6543 distante 1700 a.l., è una nebulosa planetaria di mag. 9, una delle più brillanti. Nei telescopi per dilettanti appare come un disco irregolare verde-azzurro, simile a una stella sfocata.

Note: Costellazione alquanto lunga che copre una ampia area situata presso il Polo Nord Celeste. È facilmente individuabile per la sua vicinanza alla Stella Polare.

Mitologia: Il Drago venne scagliato in cielo da Minerva, dea della saggezza, durante la battaglia contro i Titani. Qui si avvinghiò al Polo Nord Celeste e si congelò in tale posizione. Un' altra storia dice che il Drago fu posto da Era a guardia dei pomi d'oro nel giardino delle Esperidi. In particolare doveva impedire a Ercole di portare a termine la sua undicesima fatica che consisteva proprio nel recuperare i pomi d'oro. Ercole, consapevole della invincibilità del Drago, chiese aiuto ad Atlante, l'unico immune alla sua forza; Atlante riuscì facilmente nell'impresa. Come punizione per il suo fallimento, Era pose il Drago in cielo eternamente a guardia del Polo Celeste.




back-button

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'CHIUDI', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o qualsiasi altro tipo di interazione col sito, di fatto acconsenti all'utilizzo dei cookie To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information