Leone - Leo,(Leo)

 



 
Constellation Map, by IAU and Sky&Telescope magazine
Thumbnail image

Costellazioni confinanti:

  • Ursa Major, Leo Minor, Cancer, Hydra, Sextans, Crater, Virgo, Coma Berenices

Stelle principali :

  • α (alfa) Leo (Regulus), mag. 1.4, è una stella bianco-azzurra distante 85 a.l. Ha una compagna larga di mag. 7.6, visibile con un binocolo o un piccolo telescopio, giace molto vicina all'eclittica tanto da essere occasionalmente occultata dalla Luna..
  • β (beta) Leo (Denebola, coda del leone), mag. 2.1, è una stella bianca distante 42 a.l.
  • γ (gamma) (Algieba, la criniera), distante 100 a.l., è costituita da una coppia di stelle giganti giallo-oro di mag. 2.3 e 3.5, che orbitano l’una intorno all’altra con un periodo di 620 anni, una delle più belle doppie di tutto il cielo, stupenda da osservare con un piccolo telescopio. Con un binocolo si può vedere una compagna gialla di mag. 5, senza alcun legame fisico con le prime due.
  • δ( delta) Leo (Zosma), mag. 2.6, è una stella bianco-azzurra distante 52 a.l.
  • ε (epsilon) Leo, mag. 3.0, è una gigante gialla distante 310 a.l.
  • ζ (zeta) Leo, mag. 3.4, è una stella bianco-azzurra distante 120 a.l. Fa parte di una tripla ottica, le cui due altre componenti, visibili con un binocolo, sono una stella arancione di mag. 5.8 e un stella, più lontana, di mag. 6.0.
  • ι (iota) Leo, distante 78 a.l., è una doppia stretta e difficile da separare. A occhio nudo, la si vede come una stella bianco-azzurra di mag. 4.0, ma in realtà è costituita da due stelle di mag. 4.1 e 7.0, che orbitano l’una intorno all’altra con un periodo di 200 anni. Attualmente le due stelle stanno scostandosi e un’apertura di 150 mm dovrebbe essere sufficiente per separarle.
  • ρ (rho) Leo, distante più di 3000 a.l., è una gigante rossa variabile del tipo Mira Ceti. Essa varia tra mag. 5.4 e 10.5 con un periodo di 313 giorni.

Oggetti notevoli:

  • M 65, M 66 (NGC 3623, NGC 3627) sono una coppia di galassie spirali, distanti 22 milioni di a.l. Rispettivamente di mag. 9 e 8., sono visibili, in condizioni favorevoli con un buon binocolo, ma, per vederne chiaramente la forma allungata e i densi nuclei è necessaria un’apertura di almeno 100 mm a un basso ingrandimento.
  • M 95, M 96 (NGC 3351, NGC 3368) sono una coppia di galassie spirali di mag. 10 e 9., rispettivamente, distanti 22 milioni di a.l., e visibili con un piccolo telescopio come nebulosità di forma circolare. A circa 1° di distanza si trova M 105 (NCC 3379), una galassia ellittica di mag. 9.

Note: Costellazione zodiacale tra le più evidenti, è una delle poche ad avere una forma che richiama l'animale mitologico che intende rappresentare. Questa costellazione è molto grande e luminosa, e contiene tante stelle e alcune galassie molto interessanti. Le meteoriti leonidi cadono il 17 novembre, spesso si riescono a scorgere fino a 100.000 meteoriti all'ora.

Mitologia: Un grosso leone, caduto come una meteora dal cielo, minacciava l'intera valle di Nemea e né frecce o spade potevano ferirlo. La prima fatica di Ercole fu proprio uccidere tale mostro; solo dopo ben 30 giorni di lotta riuscì a vincerlo, soffocandolo. Alcune leggende dicono che Ercole scagliò il Leone da dove era venuto, ovvero nel cielo, dove rimane ancora oggi.




back-button

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'CHIUDI', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o qualsiasi altro tipo di interazione col sito, di fatto acconsenti all'utilizzo dei cookie To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information