Volpetta - Vulpecula(Vul)

 



 
Constellation Map, by IAU and Sky&Telescope magazine
Thumbnail image

Costellazioni confinanti :

  • Cygnus, Lyra, Hercules, Sagitta, Delphinus, Pegasus

Stelle principali :

  • α (alfa) Vulpeculae, mag. 4.4, è una gigante rossa. Con un binocolo è visibile una compagna ottica di mag. 6.

Oggetti notevoli:

  • M 27 (NGC 6853) la Nebulosa Dumbbell (Battaglio da campana), distante 1,250 a.l., è una grande nebulosa brillante, visibile con un binocolo ma meglio con un telescopio. M 27, di mag. 8 , copre 1/4 del diametro della Luna. Visualmente, essa appare come una macchia

Note: Debole costellazione confinante con il Cigno, introdotta nel 1690 da Hevelius, che la chiamò Vulpecula cum anser, "volpetta con oca"; poi l’oca volò via e rimase solo la volpe. Nel 1967, questa minuscola costellazione fu il luogo di una strabiliante scoperta: il primo pulsar, o radiosorgente pulsante, individuata dai radioastronomi di Cambridge. Al confine di Vulpecula con Sagitta c’è un notevole gruppetto di stelle di mag. 6 e 7, colloquialmente chiamato Attaccapanni (Coathanger). La caratteristica più notevole dell’Attaccapanni è una linea quasi retta di sei stelle, da cui si diparte un arco di sei stelle, che formano il gancio dell’Attaccapanni.

Mitologia: Costellazione moderna introdotta dall'astronomo Hevelius nel 1690. In origine la volpe era rappresentata mentre azzannava un'oca, figura successivamente sparita.




back-button

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'CHIUDI', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o qualsiasi altro tipo di interazione col sito, di fatto acconsenti all'utilizzo dei cookie To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information