Cosa sono i temporali


L’ Organizzazione Meteorologica Mondiale (OMM) definisce ii temporali come: scariche elettriche improvvise che si manifestano con un lampo di luce (fulmine) ed un suono secco o roboante (tuono), temporaleassociati a nubi convettive cumulonembi) e solitamente accompagnati da precipitazioni in forma di rovescio, grandine o occasionalmente neve. I temporali sono dunque fenomeni meteorologici legati a condizioni di instabilità atmosferica che si crea qundo masse di aria  di diversa temperatura e densità si scontrano. Questo a  volte, favorisce la formazione di nubi molto sviluppate in altezza, chiamate nubi cumuliformi, che nel caso specifico dei temporali, arrivano a formare una nube particolarmente imponente chiamata cumulonembo. Tali nuvole sono in grado di dare origine ad uno o più fenomeni meteorologici come: precipitazioni intense (forti rovesci), raffiche di vento (a volte trombe d’aria), grandine, attività elettrica (fulminazioni).  Nella figura sotto riportata sono indicate le diverse tipologie di nubi che si formano nella troposfera terrestre a diverse altitudini dal suolo.

 nubiclassif




Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'CHIUDI', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o qualsiasi altro tipo di interazione col sito, di fatto acconsenti all'utilizzo dei cookie To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information